Compostaggio domestico a Marino: dove e quando ritirare alla Multiservizi la compostiera

— Compostaggio domestico © Tutti i diritti riservati dall'autore. Vai al sito originale.

di Domenico Brancato

Dal  2 Maggio 2018, data della Conferenza di presentazione del servizio  di Raccolta Differenziata  “Porta a Porta”  dei Rifiuti Solidi Urbani – che avrà inizio il 21 Maggio nelle Frazioni: Frattocchie, Santa Maria delle Mole e Cava dei Selci – , tutti  i Cittadini  iscritti al ruolo TARI del Comune di Marino che hanno inoltrato o che inoltreranno la Richiesta di agevolazione per Compostaggio domestico, previa sottoscrizione di apposita Dichiarazione, potranno ritirare a titolo gratuito l’apposita COMPOSTIERA, presso la sede dell’ECOSPORTELLO gestito dalla Multiservizi, in via Pietro Nenni, 13 di Marino centro (Tel. 800 154952).

Coloro che non hanno ancora presentato la richiesta per essere inseriti nell’Albo dei Compostatori – requisito indispensabile per fruire  dell’agevolazione -, potranno avvalersi della proroga concessa per l’inoltro, soltanto per il corrente anno (per gli anni a venire  la scadenza è fissata al 31 Marzo), fino al 30 Giugno.

Tale richiesta, redatta sull’apposito Modulo, opportunamente aggiornato, va inoltrata per via telematica  Al Comune di Marino Area II Economico-Finanziaria Settore Entrate – ti.mr1544384393.onir1544384393am.en1544384393umoc.1544384393cep@o1544384393lloco1544384393torp1544384393, o  tramite l’ Ufficio Protocollo della Delegazione di competenza o del Comune.

Mentre, chi ha presentato la Richiesta entro il 31 Marzo, corredata della necessaria documentazione, non dovrà esibire  altra certificazione, se non richiesta dall’Amministrazione.

Si precisa, inoltre, che a partire dal 3 Maggio è stata avviata la distribuzione, a tutte le famiglie delle succitate aree, del Kit composto da 5 contenitori (4 per chi esegue il compostaggio) per il conferimento di altrettante tipologie di rifiuti differenziati e del materiale illustrativo sulla modalità di differenziazione e di conferimento degli stessi.

Per quanto concerne il ritiro e le modalità di smaltimento  dei  materiali di risulta di sfalci e  potatura di siepi ed alberi, degli ingombranti, degli oli vegetali esausti e di pile e farmaci si rimanda alle dettagliate informazioni riportate sui pieghevoli che verranno distribuiti contestualmente ai contenitori.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*